Marc Chagall, New Yorker, 1949
Musiche: Gershwin, Rhapsody In Blue
Tecniche: black art e macchine teatrali

Chagall, per alcuni dei suoi temi naif più famosi, i colori che usa, le composizioni che
costruisce, ci appare come il progenitore del fumetto d’autore. I suoi dipinti sono ricchi di riferimenti alla sua infanzia, riescono a comunicare felicità e ottimismo tramite la scelta di colori vivaci e brillanti.

Il mondo di Chagall è colorato, come se fosse visto attraverso la vetrata di una chiesa. Il mondo poetico si nutre di una fantasia che richiama all’ingenuità infantile e alla fiaba.

Abbiamo dunque voluto raccontare uno dei suoi più celebri quadri: promenade. Il tema della coppia amorosa che vola nell’aria è un tema costante dell’autore in decine di opere. Ed il tema specifico del volo, della capacità per l’uomo di vincere la forza di gravità, rappresenta un sogno legato intimamente al mondo amoroso fatto di voli pindarici e follia. Ma non poteva trattarsi di una storia d’amore qualunque!

Il mondo dei fumetti è sempre assurdo: la storia d’amore che rappresentiamo è composto da tre protagonisti: un giovane barbone che cammina solitario per un parco di Parigi, una fanciulla solitaria così leggera che può volare, una donna di carta…

Back to top